In hotel prima colazione alla francese

Immagine 1.pngQuando in un qualunque hotel del mondo si chiede una colazione alla francese la prima cosa che ci si aspetta di avere sono i mitici croissant. La ricetta base del croissant prevede farina, acqua, lievito di birra, burro, poco zucchero e un pizzico di sale.

Solo che a inventare il croissant che rappresenta la Francia in ogni angolo del pianeta non sono stati i francesi, ma i viennesi alla fine del 1600. A quell’epoca Vienna era sotto assedio da parte dell’esercito ottomano, che fin dalla metà del 1300 avanzava verso l’Europa.

Dopo aver preso una bastonata nella battaglia di Lepanto del 1571 da parte delle forze alleate veneziane, spagnole, romane, genovesi e dei savoia (nel 1499 gli ottomani avevano vinto il primo match contro Venezia), gli ottomani cercavano via terra la strada per la conquista. Durante l’assedio di Vienna, ultima grande sconfitta nella guerra secolare, gli ottomani pensarono di invadere la città dal ‘basso’, scavando gallerie per minare le possenti mura. La sorpresa gli fu rovinata dai fornai viennesi che, lavorando di notte, si accorsero del tentativo e diedero l’allarme sventando il pericolo.

Per festeggiare la sconfitta dell’esercito ottomano, i fornai inventarono il croissant, che ha forma di mezzaluna proprio come presa in giro degli ottomani. Croissant significa ‘crescente’, come la mezzaluna simbolo della bandiera ‘turcomanna’.

Come poi i francesi riuscirono ad impossessarsi del simbolo … resta un mistero, ma forse la responsabile fu Maria Antonietta quando, pur avendo ancora la testa sulle spalle, disse: “I francesi non hanno pane? Dategli brioches!”

In hotel prima colazione alla franceseultima modifica: 2009-12-07T10:59:00+00:00da te001
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento